Archivi tag: grammatica antisessista

9) Hilary a te!

Allora, che cosa ne facciamo di questo benedetto articolo anteposto ai cognomi femminili o a nome e cognome? Si può avere la Mazzucco o a la Cristina Campo? Ci vuole l’articolo? Non ci vuole? Ci può stare?

Pubblicato in Lingua, Riflessioni sulla lingua. Parole al femminile | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 9) Hilary a te!

8) Arrivare dove?

Articolo letto dall’autrice “Arriveremo dove gli altri non arrivano», dissero. Ma erano trascorse alcune ore, e dei ragazzi non c’era alcuna notizia». Qualcuno ancora chiese: Laura, Antonio e Maria sono arrivati? Pare che Laura, Antonio e Maria non fossero proprio … Continua a leggere

Pubblicato in Lingua, Riflessioni sulla lingua. Parole al femminile | Contrassegnato | Commenti disabilitati su 8) Arrivare dove?

7) Marcare il territorio

Articolo letto dall’autrice: Pare che le donne condividano il loro destino con molti altri elementi. Ci hanno spiegato i linguisti di Praga, i quali hanno elaborato la nozione di marcatezza, che quando osserviamo i due elementi opposti di un binomio, … Continua a leggere

Pubblicato in Lingua, Riflessioni sulla lingua. Parole al femminile | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 7) Marcare il territorio

6) Agrimensora K.

Articolo letto dall’autrice: «Scusi, lei che mestiere fa?» «Sono casalinga». «E io levatrice… io mascherina, io sartina, io bustaia…» « E lei signore?» «Io mondino… io ricamatore… io lavandaio».

Pubblicato in Lingua, Riflessioni sulla lingua. Parole al femminile | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 6) Agrimensora K.